Funoffroad Magazine è una rivista orientata al quaddista. 
In prevalenza, si occupa d'eventi che coinvolgono il quad e le moto tassellate

campionati, raduni, viaggi, fiere, produttori, utenti, piloti e quant'altro. 
E' bimestrale, distribuita in edicola, tramite abbonamento e nelle fiere di settore. 
info@funoffroad-magazine.it  

 

Click Here

TuttiAutopezzi.it

Click Here


Funoffroad giugno-luglio 2017
Mattia Venturini primo Kids del Quadcross Italiano. 
Test Can-am Spyder - Test Arctic-cat 700

ANCMA: LE MODIFICHE APPROVATE SUL FUORISTRADA CREANO UN DANNO POTENZIALE DI 137 MILIONI DI EURO.  

Milano, 29 agosto 2017. Le modifiche al codice della strada recentemente approvate dalla Commissione Trasporti della Camera dei deputati su fuoristrada, rischiano di provocare un danno di 137 milioni di euro e mettere in ulteriore difficoltà un settore che solo negli ultimi tre anni mostra cenni di ripresa. L’emendamento approvato introduce il divieto per i mezzi motorizzati di percorrere sentieri boschivi, penalizzando duramente il segmento delle moto da fuoristrada, che da solo rappresenta l’8% del mercato nazionale delle due ruote a motore.
Nel 2016 sono state vendute circa 10.000 moto per uso fuoristrada (+ 53% rispetto ai due anni precedenti), alle quali bisogna però aggiungere circa 5.000 veicoli non immatricolati perché destinati a essere utilizzati in modo esclusivo in aree non soggette a pubblico passaggio.
Il mercato nazionale delle moto da fuoristrada vale circa 117 milioni di euro
: valore che rischia di essere bruciato nel caso in cui l’emendamento, presentato in Commissione Trasporti della Camera, dovesse arrivare al termine dell’iter legislativo.
Il valore economico del settore del fuoristrada – limitatamente alla componente industriale – è inoltre accresciuto dalla commercializzazione di caschi, abbigliamento protettivo e, in generale, accessori per l’off-road: soprattutto le protezioni individuali sono particolarmente diffuse tra gli appassionati, in considerazione della forte specializzazione che questo tipo di veicoli richiede. Si può stimare un valore di utilizzo legato alla pratica del fuoristrada quantificabile in circa 20 milioni di euro.
L’industria del fuoristrada ha inoltre una forte connotazione nazionale: circa un terzo dei veicoli venduti nel nostro Paese provengono infatti da aziende italiane, alcune delle quali con un’elevata specializzazione nel settore off-road.


PDV 2017 - Equipaggio #15
LESSELINGUE Justine (F 62) - VERBRAEKEN Kelly (B) - McQUAID Emma (Irl) 10° assoluto.
PDV 2017 - 459 concorrenti hanno preso il via al Mondial du Quad 2017 suddivisi nelle seguenti categorie: 12H (242 piloti), Kenny Quad Contest (147), Quad Kids (35), SSV (35). La trentunesima ricorrenza ha coinvolto ben 16 nazioni in prevalenza europee ma non è mancata la presenza di equipaggi Argentini, USA e Canadesi con lieve incremento di piloti provenienti dall’Italia, 40 totali, soprattutto nella categoria SSV che con 11 piloti ha quasi eguagliato il numero dei francesi (13). Al PDV 2017 i nomi italiani sono stati pronunciati con maggiore frequenza durante le cronache di gara con eccezione della 12h, dove l’esigua presenza (7 piloti) è stata oscurata dall’agguerrito schieramento francese, il quale ha dettato il ritmo anche quest’anno. Nella 12h troviamo schierato l’equipaggio Warnia-Wienen, il più accreditato sulla carta, infatti il duo marca subito il best lap in qualifica assicurandosi il primo posto sulla lunga griglia di partenza. Il secondo miglior tempo è staccato dal trio con tabella #1, totalmente francese, Naveaux-Cheurlin-Couprie con un risultato che si consolida nel corso delle tre manche e fino a primeggiare nell’esito complessivo; la tabella n° 1 resta nelle mani di Antoine Cheurlin che aveva vinto la scorsa edizione. Problemi meccanici hanno indotto l’equipaggio #10 (Warnia-Wienen) ad una gara in salita, combattuta fino all’ultima manche e sebbene siano sempre stati i più veloci in pista, il ritardo di 53 giri colloca i due piloti al 68° posto della classifica generale. Stessa sorte per l’equipaggio #52 Milesi-Milesi-Baille, terzo tempo in qualifica ma 63° nella graduatoria finale. Non male l’approccio dell’ostinato equipaggio 101, immancabile allo schieramento in griglia di ogni edizione: RUSCONI Silvio (I) - PINOLI Cristian (I) - SCHREIBER Stefan (G) marcano l’8° tempo in qualifica, ma sono fuori gioco già durante la prima manche per problemi meccanici. Costante invece la prestazione dell’equipaggio 104 (MAESSEN Joe NL - CESARI Andrea I - HOLMES Paul GB), posizionati al 5° posto in griglia, riescono a viaggiare sempre a ridosso dei primi in classifica. Il 40° posto nella manche notturna fa slittare la loro posizione al 23° posto provvisorio ma nell’ultima sessione domenicale compiono una impressionante impresa che li porta al traguardo in seconda posizione, tuttavia il ritardo accumulato di 9 giri posiziona il trio al 15° posto della generale.
Superlativo, degno di lode, il risultato ottenuto dal trio femminile LESSELINGUE Justine (F 62) - VERBRAEKEN Kelly (B) - McQUAID Emma (Irl), equipaggio #15, schierato al 27° posto in griglia ma aggressive fino al traguardo tant’è che alla resa dei conti, l’ammontare di 170 giri, compiuti in 12:10:35.617, determina il loro 10° posto assoluto ed il 1° di categoria.

VIDEO YXZ1000R - RZR XP Turbo 
Calendario Motoasi 2017

 



Christian Versaci 1° Sport 2016 Motoasi 
(pic Vito Gamt)

LE PISTE DI QUADCROSS E SIDECARCROSS: Dove si corre e dove ci si può allenare.
Nella pista che ospiterà la prima prova dell'anno per il Campionato italiano FMI di quadcross, cioè Città di Castello, il Moto Club Baglioni offre la possibilità di girare su quad e sidecar il sabato dalle 13 alle 17 e la domenica dalle 10 alle 14. Da metà aprile sarà necessario chiamare il Moto Club e accordarsi per gli allenamenti in base agli impegni della pista e del Moto Club. Sempre in tema Campionato, il crossodromo Santa Rita, a Borgo Santa Rita (Grosseto) riceve i quad e i sidecar il mercoledì, il sabato e la domenica, dalle 10 alle 20, con una chiamata preventiva di conferma al Moto Club Cross Team Santarita. A Cingoli, che quest'anno ospiterà anche il Nazioni 2017, i quad e i sidecar sono sempre di casa: è per questo che il Moto Club Fagioli ha confermato la disponibilità della pista il martedì, giovedì, sabato e domenica, dalle 10 alle 18, con la possibilità di riservare la pista durante la settimana  ad uso esclusivo. Sulla pista di Odolo, a Gazzane di Preseglie, il Moto Club G.S. Galaello ha dato disponibilità al sabato e alla domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. Potrebbe presentarsi in futuro la possibilità di girare anche il giovedì. Sulla pista di Montevarchi (Ar) il Moto Club Brilli Peri mette a disposizione la pista dalle 10 alle 18 di tutti i sabati e le domeniche. Sarà utile chiamare per consentire al Moto Club di organizzare i turni dedicati. A Salmour la pista gestita dal Moto Club Pistons Valley è aperta per quad e sidecar il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 13,30 alle 18, mentre il sabato e la domenica gli orari vanno dalle 10,30 alle 18. In qualsiasi caso si consiglia ai piloti che vogliano allenarsi di telefonare per sapere se ci sono gare in programma o impegni diversi del Moto Club, onde evitare un viaggio a vuoto. Molte di queste piste tra l'altro si sono dette disponibili per l'allenamento privato, dando l'opportunità a chi lo desiderasse di affittare la pista, per uso esclusivo.

Contenuti di Funoffroad Magazine
(alcuni eventi 2016)
Motocross MX1-MX2 Maggiora 2016
 
Quadcross Città di Castello

Quadcross Savignano
Quadcross Cingoli
SSV San Polo d'Enza
SSV Lido Pedrosa
SuperQuad Eicma
SuperMothard MotorShow

ABBONATI ORA: 
cinzia@funoffroad-magazine.com

Funoffroad-magazine.it is gold certified Se non vedi itasti di navigazione scarica plag-in Utenti connessi

   

FunOffRoad Magazine è una autorevole rivista italiana orientata all' offroad. 
In prevalenza, si occupa d'eventi che coinvolgono il quad e le moto tassellate: campionati, raduni, viaggi, fiere, produttori, utenti, piloti e quant'altro. 
E' bimestrale, distribuita in edicola, tramite abbonamento e nelle fiere di settore. 
info@funoffroad-magazine.it